Trappole della mente: semino e dunque raccolgo

Vedi anche...

Qualche anno fa si presentò nel mio studio una ragazza che da alcuni mesi era in preda ad una forte ansia, perchè non riusciva più a studiare e sostenere gli esami universitari per paura di rimanere bloccata di fronte ai professori. La giovane apparteneva ad una famiglia con modeste possibilità economiche e, grazie al suo impegno, si era guadagnata una borsa di studio; questo empasse era perciò diventato un vero e proprio circolo vizioso poichè, più non riusciva a studiare e dare gli esami, più aumentava la paura di perdere il diritto alla borsa di studio e il relativo senso di colpa, che a loro volta esacerbavano l'ansia da prestazione che la bloccava: era disperata !

Devo dire che casi di questo tipo sono all'ordine del giorno per uno psicoterapeuta, tuttavia il motivo per cui lo cito ad esempio in questo articolo è per quello che la ragazza mi disse nelle prime battute del nostro primo incontro: "Doc, sono disperata e devo assolutamente sbloccarmi ! i miei genitori fanno tanti sacrifici per permettermi di studiare.....devo assolutamente laurearmi e fare il salto sociale !", al che io le chiesi: "capisco...cosa studi ?..." - "Storia medievale"...per ovvi motivi, con tutto il rispetto per chi studia storia, a quel punto dovetti ancorarmi saldamente alla mia sedia per non cadere a terra !!

Per la cronaca, il problema fu risolto in qualche seduta, la ragazza non perse la borsa di studio e si laureò; oggi ha un lavoro nobilissimo per cui però sarebbe sufficiente la licenza media e, al momento, non ha fatto nessun salto sociale ! Oltretutto qualche mese fa mi ha inviato una mail, dove mi confidava di essere molto delusa e frustrata dal fatto che tutto l'impegno profuso nello studio non ha dato i frutti sperati.

Perchè citare questa vicenda, peraltro all'ordine del giorno nel nostro paese ?!! è solo uno dei tanti esempi di una tipica trappola della mente umana, ovvero la tendenza che noi abbiamo - chi più, chi meno - a pensare che se ci impegnamo, sgobbiamo e diamo l'anima nella vita e nei suoi vari campi (studio, lavoro, amore ecc.) saremo premiati ! come peraltro recita l'antico motto: "chi semina raccoglie !"

In realtà, non è proprio così !! ....poichè chi semina raccoglie, solo se ha seminato nel terreno giusto ! e quest'ultima precisazione è tanto fondamentale quanto spesso ignorata !

Nel caso sopra citato, l'aspettativa di fare il salto sociale studiando storia medievale è stata purtroppo un'inconsapevole scelta molto azzardata, almeno di questi tempi !!!

Purtroppo è un dato di fatto che molte persone danno l'anima in vari aspetti della vita, incuranti però di valutare la fattibilità dei propri obiettivi; tra le numerose propensioni della mente umana c'è dunque anche quella di autoingannarsi nel ritenere che se diamo tanto, bene o male, qualcosa otterremo.

Detto ciò, è quindi necessario essere consapevoli di questa possibile trappola e cercare sempre di valutare la fattibilità dei nostri obiettivi, prima di incominciare a seminare; inoltre, una volta iniziata la semina, è altrettanto imprescindibile monitorare in corso d'opera gli effetti delle nostre scelte e azioni ed eventualmente intervenire.

Ovviamente quanto detto non significa che non possiamo imbarcarci in imprese difficili, insperate o addirittura impossibili; del resto la vita ci propone vari esempi di persone che hanno realizzato grandi conquiste, o addirittura i propri sogni nel cassetto.

L'importante è essere consapevoli di quanto gli obiettivi siano o meno difficili o addirittura impossibili da raggiungere ! Dopo di che ognuno ha giustamente il diritto di fare ciò che crede e il dovere di assumersi la responsabilità di eventuali fallimenti ! (è uno "sport" molto diffuso tra noi esseri umani quello di ricondurre ad altri o al destino avverso la responsabilità dei nostri fallimenti...ma questo è un altro capitolo !)

In conclusione, per evitare di cadere in una possibile e diffusa trappola della nostra mente è bene sapere che, quando si decide di investire energie fisiche e/o psichiche ed emotive in qualsiasi campo della vita, prima di partire con la semina, è fondamentale tentare di valutare al meglio il "terreno", dopo di che ognuno di noi può fare ciò che vuole, a patto di assumersene la responsabilità.

Detto ciò, personalmente, condivido l'opinione dello scrittore e poeta Paul Valery, quando sostiene che "l'unico modo di realizzare i propri sogni è svegliarsi !"

Trappole della mente: semino e dunque raccolgo
Contatta il dott. Fabio Molari

Nome e Cognome*

Email*

Professione

Telefono

Messaggio o richiesta*




*campi obbligatori